martedì 28 ottobre 2014

Private Cloud

Oramai dovremmo essere abituati al concetto di "Cloud", basta pensare a servizi largamente utilizzati come dropbox o come google drive.

Il private cloud è un cloud dove i dati esistono solo dove decide il proprietario.

Prima di fare una carrellata dei vantaggi e degli svantaggi di questa soluzione vorrei suggerirvi le principali indicazioni d'uso:

  • File ingombranti: negli studi grafici spesso si maneggiano file grandi e complessi. Diventano difficile da copiare ai colleghi con metodi tradizionali  e le dimensioni degli archivi superano spesso le possibilità dei cloud pubblici.
  • Backup remoto: il private cloud è la soluzione ideale per avere una copia remota dei propri file sempre aggiornata.
  • Requisiti legali di privacy: con i cloud pubblici non si può sapere quante copie dei nostri dati sono presenti in internet ed in quali paesi. In generale questo non è contemplato dalle leggi Italiane, ed in certi casi non è contemplabile neppure dal buon senso. 
  • Utenti mobili: gli utenti mobili potranno lavorare comodamente in locale sui file condivisi, senza l'ausilio di connessioni VPN. I file saranno mantenuti aggiornati dal software private cloud.

    VANTAGGI:
    • Non ci sono limiti di dimensione, contrariamente alle varie soluzioni cloud in commercio come dropbox o google drive, l'unico limite sono gli hard disk.
    • Sincronia dati in LAN, quando un file viene aggiunto, questo viene replicato in tutti i PC utilizzando la veloce rete LAN senza dover per forza sincronizzare anche in Internet come fanno i cloud basati su server esterni.
    • Ogni PC è un backup, perdere i dati sarà molto più difficile
    • Velocità, lavorare su file grandi da un server di rete centrale, è pesante. Con il Private Cloud si lavora direttamente sul disco locale. Il private cloud provvederà automaticamente ad aggiornare "solo le parti modificate" negli altri PC della LAN.
    • Versioning, quando si modifica o si cancella un file su un PC, in tutti gli altri vengono mantenute le versioni precedenti per 30 gg (modificabili da parametro).
    • Multipiattaforma, il private cloud funziona davvero ovunque, su MAC, su Windows, su Linux, anche su piccoli NAS commerciali.
    • Client mobili, anche con il private cloud è possibile utilizzare i propri file in mobilità su IOS, Android e Windows Phone.
    • Backup remoto, con il private cloud è  facile raggiungere il backup ideale. Non solo più copie, ma anche bcakup remoti, sincronizzati attraverso internet. Realizzarlo è facile ed economico, basta acquistare un piccolo NAS commerciale, configurarlo e lasciarlo attaccato ad Internet presso il proprio domicilio ad esempio.
    • Privacy, a differenza del cloud pubblico, sappiamo sempre dove sono i nostri dati. Con il cloud pubblico i dati verranno sparsi in più copie non si sa bene, quante e dove, spesso oltre i confini continentali. Non sempre è sempre accettabile da un punto di vista legale.
    • Sicurezza i dati vengono sempre trasmessi criptati.
    • No costi licenze. E' Gratis.

    SVANTAGGI:
    • Utilizzo mobile lento, la velocità di download dei file in mobilità dipenderà dalla capacità di upload della connessione Internet della sorgente (ufficio).
    • Conflitti di accesso, rispetto ad un server centrale (o NAS) che è in grado di avvisare quando un file è già utilizzato, I conflitti sono evidenti solo dopo il salvataggio. Quando i file sono destinati a passare frequentemente di mano durante la giornata, senza coordinamento, l'utilizzo di questa tecnologia è sconsigliato.

    Nessun commento:

    Posta un commento